L’amore è l’unica via (A volte i film rispondono)

Scritto il 18 Giugno 2018

Dove scegli di guardare?

Un mondo che sembra un campo di battaglia andato a fuoco. Persone calpestate dai poteri forti, come se nessuno temesse la legge di causa effetto. Tutti ad approfittarsi del prossimo per avvantaggiarsi sulla materia, avere di più, fare di più, consumare di più. Cercare a tutti i costi una posizione comoda, anche se vuol dire sputare nel piatto dove per anni si è mangiato, devastare l’ambiente, gli animali, l’aria che respiriamo, l’acqua che beviamo, tutto nel “sacro” interesse personale. Meglio se tutto questo è mascherato dal fard della finta spiritualità, o peggio, amplificato dalla scarsa consapevolezza, materia trionfante sulle fitte energie delle nostre anime. Chi vuole vivere in queste condizioni ? Nessuno, eppure l’umanità sopravvive così, senza neppure accorgersene.  Ogni tanto come un gigante alle prese con il sonno più lungo delle sue notti, una palpebra tende ad alzarsi per far uscire una fioca luce.

Come trascendere questa vita in cui l’odio e il dolore abbondano ? Come trascendere la sofferenza ? Come accettare e fare nostra la consapevolezza che tutto serve per il risveglio del gigante ?

E ancora, con toni  più intimi e personali, come continuare a profondere impegno con l’intento di influenzare con la luce il mondo, quando è il mondo che influenza noi con il buio ?

Queste sono le domande che rivolgo a me stesso, la mattina presto, quando il mondo sta per svegliarsi e io cammino. Cammino e mi guardo intorno accorgendomi che madre terra non ha bisogno di noi, mentre noi abbiamo bisogno di lei.  Che potrebbe destarsi all’improvviso (come a volte fa)  e scuotersi, proprio come un cane si libera dalle pulci. Così ogni tanto, guardando film, l’Universo mi risponde : 

La scena che accompagna questo articolo è tratta dal  “Paolo – Apostolo di Cristo” ed è necessario staccarsi da ciò che rappresenta in quanto religione, per avvicinarsi al suo contenuto come spiritualità. Ho già ribadito più volte che Gesù (per me) è stato un grande Maestro, come tanti si sono incarnati su questa terra per avviare la difficile missione del risveglio collettivo. Ciò che Paolo, Luca e gli altri seguaci del Cristo dicono in questa scena, non rappresenta la parola del Cristo, ma la via più breve per la trascendenza della sofferenza, abbracciata dalle filosofie di tutto il mondo.   

Osservate bene i primi minuti del video, non si tratta forse di un’immagine “antica”, ma identica alla terra che stiamo calpestando ? Non sono forse le domande di Luca, gli stessi tarli che battono come martelli sui chiodi nelle nostre teste?

La risposta dunque valeva duemila anni fa e vale oggi : l’amore è l’unica via.

I media ci propongono in ogni istante di schierarci, o dall’una o dall’altra parte, ma la via è solo una.
La nostra attenzione viene richiesta continuamente dalle innumerevoli soluzioni che ci promettono un corpo più bello, giorni più felici, esistenze più ”importanti”, conti in banca più abbondanti. Eppure la via è solo una. La gara quotidiana nella nostra mente, baratta piacere e dolore, per guidarci nell’illusione del tempo, con maggior soddisfazione possibile. Ma la via è solo una.

L’amore è l’unica via.

Con le parole di Paolo :

Non possiamo ripagare il male con il male. Il male può essere sconfitto solo con il bene. […] L’amore è l’unica via. L’amore che soffre a lungo. L’amore che è gentile, che non invidia , che non è orgoglioso. L’amore che non disonora e che non chiede per se stesso. L’amore che non si arrabbia con facilità. L’amore che gioisce nella verità, l’amore che non esulta mai nel male. L’amore che protegge, che si fida, spera e sopporta qualsiasi cosa. Questo tipo di amore.

Allora ti rifaccio la domanda di apertura. Dov’è che scegli di guardare ? Dove giace l’ombra e dove i media insistono a convogliare il tuo sguardo e la tua energia, oppure dove la luce risveglia, ogni giorno una persona alla volta ?

Da tempo ormai mi preoccupo di oscurare al mio sguardo tutte le fonti di violenza, odio, conflitti e non perché sia utile mettere la testa sotto la sabbia, dal momento che la consapevolezza è tutto e quella c’è. Ma perché “l’amore è l’unica via” non è un insegnamento di 2000 anni fa, non è l’esortazione di un Maestro che ha sacrificato se stesso per la liberazione, ma è cura , rimedio, terapia per guarire sintomi e cause. Non vi è altra strada.

Se sei afflitto in questo momento da un problema qualsiasi, c’è un’unica risposta capace di aprire la porta della tua pace come un grimaldello universale, ed è l’amore.

citando  Don Juan nell’omonimo film “Don Juan , Maestro d’amore” :

Ci sono solo 4 domande che contano nella vita Don Octavio. 

Cosa è sacro?

Di cosa è fatto lo spirito ?

Per cosa vale la pena vivere ?

Per cosa vale la pena morire ?

La risposta ad ognuna è la stessa: solo l’amore”

Ci rivediamo in giro

Virginio

p.s.: iscriviti al Gruppo Facebook per conoscere la data della prossima meditazione collettiva (già fissata) >>> CLICCA QUI PER IL GRUPPO

p.s.s: qui trovi delle risorse che possono essere utili https://www.ilcinemainsegna.it/members/cart






2 Commenti a "L'amore è l'unica via (A volte i film rispondono)"

  • Francesca
    19 Giugno 2018 (9:40)
    Rispondi

    Grazie Virginio… ebbene sì … in tanti momenti anch io in cui la mia personalità si sente attaccata mi sento come divisa in due … mi sento dentro la dualità che siamo … quello smigol e gollum che tutti abbiamo dentro … a volte non so com è più giusto agire … e poi cerco di scegliere il cuore .. la gentilezza … l amore che tutto può .

  • Maximo
    19 Giugno 2018 (13:42)
    Rispondi

    Grazie Virginio i tuoi post arrivano sempre al momento opportuno Grazie! A tal proposito voglio aggiungere che mi è venuto in mente un pezzo del film “conversazione con Dio” quando l’amore chiede al protagonista : “davvero credi che esista qualcosa che non posso superare? Hai mai provato a chiedermelo?” L’amore affronta e vince qualsiasi cosa! Ci rivediamo sul cammino 😉


Vuoi dire la tua?

Confermando l’invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti. (Visualizza l’informativa sulla privacy)Puoi utilizzare alcuni tag HTML