Forrest non voleva nulla e per questo ha avuto tutto

Scritto il 21 Luglio 2021

Sono Forrest, Forrest Gump! E siccome non desidero nulla ottengo tutto.

Questa potrebbe essere la giusta sintesi per un film che ha molto da insegnare sull’arte della manifestazione.

In tanti mi chiedono se per ottenere ciò che vogliono devono immaginare l’obiettivo nei minimi particolari, e c’è molta confusione in tal senso.

Vorrei aiutarti a comprendere meglio parlandoti di Forrest, uno dei personaggi più famosi del cinema e più fraintesi.

Forrest era un ragazzino un po’ “lento”, ma capace di realizzare cose straordinarie come ad esempio:

  • conoscere il Presidente degli Stati Uniti
  • correre senza mai fermarsi per migliaia di km dando vita ad un movimento mondiale della corsa
  • incontrare John Lennon
  • salvare i suoi compagni dalle bombe nemiche e guadagnare la medaglia d’onore
  • diventare campione di ping pong
  • avviare un’azienda milionaria sulla pesca dei gamberi

e potrei ancora scrivere di tantissimi obiettivi raggiunti. Ma sai qual era il suo segreto? Non aveva aspettative.
Tutti i suoi traguardi erano ricompense per il suo semplice desiderio di vivere, scoprire, curiosare.

E soprattutto erano conseguenza di una mente libera da pregiudizi.

Forrest ci insegna che nell’immaginare le nostre mete dovremmo tendere ad una direzione, ovvero la felicità, l’armonia, l’equilibrio caricando le nostre “visualizzazioni” di energia positiva (a questo serve immaginare i dettagli durante le meditazioni), ma poi mollare e lasciare che l’Universo faccia la sua parte.

Non possiamo sapere cosa sia meglio per noi. Siamo abituati a porre dei limiti, mentre la Grazia e il Mistero sono illimitati, bisogna risuonare con essi. Possiamo farlo riconoscendo l’intelligenza infinita che si trova sotto i nostri pensieri, sotto i giudizi e sotto le emozioni.

Per quanto difficile possa sembrarti, non tutto ciò che fai deve avere un senso, ma deve renderti felice e in quelle vibrazioni risuonerai con coincidenze magiche.

Questo accade a Forrest che aiuta se stesso e gli altri, senza volerlo. 

Lui aveva solo voglia di correre (come dice in questa scena) ma ha fatto molto di più.

E tu? Sei pronto o pronta a sperimentare il vasto spazio di possibilità che si nasconde dietro i tuoi pensieri e le tue emozioni?

  • Consiglio “take away”:
    Non porre limiti a ciò che puoi ottenere. Nelle tue visualizzazioni, meditazioni o semplicemente pensieri immagina uno “STATO” non un “OGGETTO”.
    Immagina di essere felice, di godere del momento presente. Immagina i volti delle persone che ami sprizzare gioia e riconoscenza. Ascolta parole di pace e di amore e senti tutta la buona emozione sprigionarsi dal cuore.

Il modo per farti sperimentare questo stato spetta all’Universo.

Ti assicuro che non vede l’ora!

Ci rivediamo in giro. 

Virginio 

p.s.: Se vuoi fare la tua parte e imparare a mollare le aspettative fuorvianti, allora valuta di iscriverti al Percorso Life:
9 mesi di meditazioni, scene di film e approfondimenti

per trasformare la tua vita

per aiutare la tua mente ad andare oltre i pensieri

per superare le emozioni perturbatrici

e sentire di valere abbastanza per ogni cosa tu voglia realizzare
Scopri di più sul programma questo link >> LIFE**

* * percorso a numero chiuso in cui garantisco la mia assistenza diretta






4 Commenti a "Forrest non voleva nulla e per questo ha avuto tutto"

  • Kosta
    21 Luglio 2021 (12:09)
    Rispondi

    Semplicemente Straordinaria questa illuminazione! Permettere all’energia universale di Realizzare il meglio per Noi, rimanendo il più a lungo connessi con questa entità superiore (Ed io ho trovato il modo, anzi la MeToDoLoGia per farlo) e sereni che Lei ci darà il Meglio . Grazie Virginio da oggi non metterò più fretta agli eventi e mi godrò il presente!

  • Kosta
    21 Luglio 2021 (12:42)
    Rispondi

    Appena Virginio me lo permetterà scriveremo un bell’articolo a 4 mani dove ti rivelo come Applico Quotidianamente la “Triade Per la GiOia” e come rimanendo connesso il più a lungo possibile con l’Energia Universale sto creando il mio Sogno di Vita! AD Maiora

  • Claudia
    21 Luglio 2021 (14:41)
    Rispondi

    Grazie grazie grazie!

  • Elisabetta Orefice
    26 Luglio 2021 (13:27)
    Rispondi

    Una sincronicità: Ieri camminavo con tante altre persone per il gusto di camminare abbiamo percorso 74 Km in meno di 24 ore. mentre passavamo su una spiaggia una signora mi chiede: perchè lo fate? E’ un cammino religioso? Qual è lo scopo? Rispondo esattamente come Forrest Gump: nessuno scopo, nessuna aspettativa! Capito? il giorno dopo per me è arrivato il messaggio dell’universo quello di vivere di “camminare” senza aspettarmi nulla.
    GRATITUDINE INFINITA
    Elisabetta


Vuoi dire la tua?

Confermando l’invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti. (Visualizza l’informativa sulla privacy)Puoi utilizzare alcuni tag HTML